Il calcolo dei contributi

Il calcolo dei contributi

Per ogni tipo di intervento il contributo per il singolo edificio  è stabilito per metro quadrato di superficie lorda coperta  e nella seguente misura massima e deve essere destinato unicamente agli interventi sulle parti strutturali Articolo 12 - ORDINANZA del PRESIDENTE del CONSIGLIO dei MINISTRI del 29 febbraio 2012, n. 4007:

  • rafforzamento locale: 100 euro per ogni metro quadrato di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite di 20.000 euro massimo per ogni unità abitativa e 10.000 euro per altre unità immobiliari;
  • miglioramento sismico: 150 euro per ogni metro quadrato di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite di 30.000 euro massimo per ogni unità abitativa e 15.000 euro per altre unità immobiliari;
  • demolizione e ricostruzione: 200 euro per ogni metro quadrato di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite di 40.000 euro massimo per ogni unità abitativa e 20.000 euro per altre unità immobiliari.

Per altre unità immobiliari si può intendere: unità ad uso esercenti, arte o professione.

Definizione di singolo edificio

Gli edifici sono intesi come unità strutturali minime di intervento. Gli edifici possono essere isolati, ossia separati da altri edifici, da spazi (strade, piazze) o da giunti sismici, come normalmente accade per le costruzioni in cemento armato o in acciaio edificate in accordo con le norme sismiche, oppure possono costituire parti di aggregati strutturali più ampi.
In questo secondo caso più edifici anche realizzati con tecnologie diverse, in qualche modo interagiscono fra di loro in caso di sisma ed essi vengono identificati dal progettista sulla base di considerazioni riguardanti il livello di interazione fra di essi: se l’interazione è bassa e possibile studiare l’intervento considerando l’edificio indipendente dal resto dell’aggregato. Se cosi non è il progettista definisce l’unità minima di intervento che ragionevolmente può rappresentare il comportamento strutturale, oppure considera l’aggregato nel suo complesso Allegato 6 - ORDINANZA del PRESIDENTE del CONSIGLIO dei MINISTRI del 29 febbraio 2012, n. 4007.

Definizione superfice lorda coperta

Per superfice lorda complessiva coperta dell'edificio si intende la somma delle superfici calpestabili coperte delle unità immobiliari e delle parti comuni dell'edificio e delle superfici occupate dai muri portanti, setti, tamponature e tramezzi Allegato 4 - ORDINANZA del PRESIDENTE del CONSIGLIO dei MINISTRI del 29 febbraio 2012, n. 4007.

La superficie a cui si fa riferimento per la determinazione del contributo è quella risultante al 7 marzo 2012  eventuali ampliamenti consentiti dal piano case sono a totale carico del beneficiano. Nel caso in cui la ricostruzione preveda una superficie inferiore a quella originaria. L'incentivo viene calcolato con riferimento alla superficie dell’edificio ricostruito Allegato 6 - ORDINANZA del PRESIDENTE del CONSIGLIO dei MINISTRI del 29 febbraio 2012, n. 4007.

Normativa e prassi

ORDINANZA del PRESIDENTE del CONSIGLIO dei MINISTRI del 29 febbraio 2012, n. 4007

Allegati 4 e 6 - ORDINANZA del PRESIDENTE del CONSIGLIO dei MINISTRI del 29 febbraio 2012, n. 4007

 

 


Lascia un commento...